Comune di Marcianise (CE)

IMU

Stemma Comune di Marcianise
IMU

-  I. U.C. - IMPOSTA UNICA COMUNALE -

 

     Delibera Regolamento I.U.C.                  Delib. aliquote TASI                  
                   
File Pdf                                                File Pdf


       Coefficienti Imu                                                         
            File Pdf                                                                                               

    

        Istruzioni   I.M.U.                                   Dichiarazione I.M.U.      
             File Pdf                                                          File Pdf    

          

     Dich. Enti non commerciali            Istruzioni  Enti non commerciali
             File Pdf                                                         File Pdf

                            

    Comunicazione Comodato
(
immobili concessi a parenti in linea retta )
                       File Pdf

 

Comunicazione assimilazione abitazione principale
( anziani o disabili residenti in istituti di ricovero o sanitari)
                       File Pdf


NOTA INFORMATIVA I.U.C.  2014


Con delibera di Consiglio Comunale n. 38 del 05/092014 e’ stato approvato il regolamento per la disciplina IUC con efficacia 01/01/2014, istituita dall’art. 1, commi da 639 a 714, della legge 27/12/2013, n. 147.

La I.U.C. si compone dei seguenti tributi:
1. l’imposta municipale propria (IMU), gia’ applicata per gli anni 2012 e 2013;
2. il tributo per i servizi indivisibili (TASI);
3. la tassa sui rifiuti(TARI), che sostituisce la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU) applicata fino all’anno 2013.

I.M.U.

SCADENZA PAGAMENTI
Entro il 16 dicembre 2014 dovrà essere versato il SALDO a conguaglio sulla base del regolamento e delle aliquote definitivamente stabilite dal Comune per l’anno 2014, tramite modello F24 disponibile presso banche, uffici postali ecc.

SOGGETTI PASSIVI D’IMPOSTA
Soggetto passivo dell'imposta municipale propria è il proprietario di immobili(fabbricati, terreni agricoli e aree fabbricabili) ovvero il titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi o superficie sugli immobili imponibili.
Nel caso di concessione di aree demaniali, soggetto passivo è il concessionario.
Per gli immobili, anche da costruire o in corso di costruzione, concessi in locazione finanziaria, soggetto passivo è il locatario dalla data della stipula e per tutta la durata del contratto.
Per i beni immobili sui quali sono costituiti diritti di godimento a tempo parziale (multiproprietà), il versamento dell’imposta municipale propria è effettuato da chi amministra il bene.
La nuda proprietà, non produce alcun obbligo ai fini dell' IMU.

L’imposta è dovuta per anni solari proporzionalmente alla quota e dei mesi dell’anno nei quali si è protratto il possesso. A tal fine il mese durante il quale il possesso si è protratto per almeno 15 giorni è computato per intero. A ciascuno degli anni solari corrisponde un’ autonoma obbligazione tributaria.

L’IMU non si applica:
1. Ai fabbricati adibiti ad abitazione principale e relative pertinenze( categoria catastale C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascun tipo), ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze;
2.ai seguenti fabbricati assimilati alle abitazioni principali per regolamento:
- l'unità immobiliare posseduta, a titolo di proprietà o di usufrutto, da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata e che era adibita a propria abitazione principale prima del ricovero. A tal fine si considerano anziani le persone fisiche di eta’
superiore a 75 anni e disabili quelle con disabilità riconosciuta del 100 per cento;
- l'unità immobiliare concessa in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che la utilizzano come abitazione principale. L’agevolazione opera nel solo caso in cui il comodatario appartenga a un nucleo familiare con ISEE non superiore a 15.000,00 euro annui.
In caso di più unità immobiliari, l’agevolazione può essere applicata ad una sola unità immobiliare.
Il trattamento di favore riservato all’abitazione principale si estende anche alle eventuali pertinenze, nella misura massima di un’unita’ immobiliare per ciascuna delle categorie catastali C/6, C/2 e C/7.
Per poter fruire del beneficio di cui al predetto punto il proprietario dell’immobile allegherà alla comunicazione, prevista dall’art.13 del Regolamento IMU, l’attestazione ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) relativa al nucleo familiare del comodatario.

Le comunicazioni relative alle agevolazioni, previste dall’art. 16 dovranno essere effettuate, a pena di decadenza, entro il termine di presentazione della dichiarazione, di cui all’ articolo 15 del regolamento IUC ( 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui viene richiesta l’agevolazione).
La stessa puo’ anche essere spedita in busta chiusa, a mezzo del servizio postale, mediante raccomandata, agli Uffici Tributi del Comune.
I modelli di comunicazione sono disponibili presso gli Uffici tributi del Comune oppure potranno essere scaricati collegandosi al sito del Comune: www.comune.marcianise.ce.it.

ALIQUOTE E DETRAZIONI
Con delibera n. 49 del 26/09/2014 è stata stabilita per l'anno 2014 l'aliquota base, di cui all'art. 13, comma 6, D.L. 201/2011, nella misura del 9 per mille.

TIPOLOGIA IMMOBILE                                                                 ALIQUOTA
Abitazione principale cat. Catastale
A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze (una per tipo)                4 per mille
Detrazione abitazione principale € 200,00

Altri fabbricati                                                                              9 per mille

Aree fabbricabili                                                                         9 per mille

Terreni agricoli                                                                           9 per mille

BASE IMPONIBILE
Fabbricati iscritti in catasto: rendita catastale vigente al 1° gennaio dell’anno di imposizione, rivalutata del 5%,
moltiplicata per i seguenti coefficienti:
- 160 per i fabbricati gruppo catastale “A” e categorie catastali C/2 – C/6 e C/7 con esclusione della cat. “A10”;
- 140 per gruppo catastale B – categorie catastali C/3, C/4 e C/5
- 80 per categoria catastale A/10
- 65 per categoria catastale “D” (esclusa categoria catastale D/5)
- 80 per categoria catastale D/5
- 55 per categoria catastale C/1

Fabbricati classificabili nel gruppo catastale D, non iscritti in catasto, interamente posseduti da imprese e distintamente contabilizzati: utilizzo del criterio dei “valori contabili”

Aree fabbricabili la base imponibile è costituita dal valore venale in comune commercio al 1° gennaio dell’anno di imposizione avendo riguardo alla zona territoriale di ubicazione, l’indice di edificabilità, alla destinazione d’uso consentita, agli oneri per eventuali lavori di adattamento del terreno necessari per la costruzione, ai prezzi medi rilevati sul mercato, della vendita di aree aventi analoghe caratteristiche.

Terreni agricoli il valore e’ costituito da quello ottenuto applicando al reddito dominicale, rivalutato del 25%, un moltiplicatore pari a 135 ovvero pari a 75 per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola.

CODICI PER VERSAMENTO IMU CON F24 PER L'ANNO 2014:
              
   3912 - Abitazione principale
               cat. Catastale A/1, A/8 e A/9           -  COMUNE
               e relative pertinenze

   3918 - Altri fabbricati                                   -  COMUNE

   3916 - Aree fabbricabili                              -  COMUNE                   

   3914 - Terreni Agricoli                                 - COMUNE

   3925 - Immobili ad uso produttivo classificati nel
               gruppo catastale D - STATO ( per la quota del 7,60 per mille )
            

  3930 - Immobile ad uso produttivo classificati nel 
              gruppo catastale D - INCREMENTO COMUNE ( per la quota dell' 1,40 per mille)                                      


IL CODICE ENTE DEL COMUNE DI MARCIANISE E’: E932
Segnaliamo che e’ attivo il servizio on–line per il calcolo dell’IMU con compilazione automatica del modello F24 collegandosi al sito del Comune: www.comune.marcianise.ce.it

TASI
Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 39 del 05/09/2014, è stato approvato l’azzeramento della aliquota per l’anno 2014 del tributo per i servizi indivisibili (Tasi) per tutte le tipologie di immobili.
Pertanto, per detta annualità non si applicherà la TASI.

TARI
La Tari, tassa sui rifiuti, sostituisce la TARSU.
Sarà cura del Comune comunicare le modalità di versamento.

Per ulteriori informazioni IMU:

Dirigente VI Settore FF
Dott.ssa Filomena Alberico
E-mail: caposervizio.ici@comune.marcianise.ce.it
Tel. 0823 – 635323
Numero Verde: 800552625
Tel. 0823 - 635355
FAX 0823 - 635235

E-mail: pubblicita@comune.marcianise.ce.it
Tel. 0823 - 635268

E-mail: ufficio.ici@comune.marcianise.ce.it
Tel. 0823 - 635284

E-mail: ici@comune.marcianise.ce.it
Tel. 0823 – 635354

Orario di apertura:
Lunedì, Mercoledì, Venerdì: dalle 9,00 alle ore 13,00
Martedì, Giovedì: dalle ore 16,00 alle ore 18,00 E-mail: ici@comune.marcianise.ce.it

 

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

Il portale del Comune di Marcianise (CE) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con il CMS ISWEB ®

Privacy - Note legali - Responsabile del procedimento di pubblicazione - IBAN

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Marcianise (CE) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it